Come sapete, l’Austria e le montagne sono per noi di VERIVAL un binomio indissolubile, così come il muesli e la colazione. Ogni persona che ha avuto modo di conoscere le montagne austriache ha una storia da raccontare. Per la nostra rubrica “Chiacchierata alpina di mattina”, abbiamo deciso di incontrare i coraggiosi soccorritori alpini Klaus Manzl e Johann Strasser, i quali ogni giorno contribuiscono a rendere la montagna un luogo sempre più sicuro. Entrambi fanno parte del gruppo volontario di soccorso alpino austriaco “Bergrettung Österreich“ e sono pronti a intervenire rapidamente in caso di incidente ad alta quota, prestando aiuto 24h su 24, 365 giorni all’anno e in qualsiasi condizione meteo.

 

Klaus Manzl, soccorritore alpino

Klaus Manzl

Klaus Manzl

1# Che cosa rappresenta per te la montagna?

È un pezzo di Casa: ritrovo me stesso stando all’aria aperta.

2# Meglio la montagna d’inverno o d’estate?

Meglio d’estate, perché fa caldo e non è tanto pericolosa. Però devo dire che anche d’inverno conserva il suo fascino…

3# Quale colazione ti dà la giusta carica prima di salire sui monti?

Muesli con frutta e yogurt.

#4 Cosa non può mancare durante un’escursione in montagna?

Noci, frutta essiccata e qualcosa da bere.

#5 Che insegnamento di vita può trasmettere la montagna?

Si impara tanto: a sviluppare resistenza psicofisica, a “comprendere” la natura nonché a “viverla”. È importante dare l’esempio ai bambini, trasmettendo loro il significato della montagna e mostrando loro quanto quest’ultima possa farci stare bene. Se non lo si fa, piano piano lo si dimentica. Un altro insegnamento che ho tratto da questi luoghi è la perseveranza: raggiungere l’obiettivo che ci si è prefissati.

#6 Quale esperienza ti ha segnato maggiormente?

La caduta fatale di un collega.

7# Preferisci andare in montagna da solo o in compagnia (e con chi)?

In compagnia, è più sicuro. Preferibilmente con amici, amanti della montagna o con la mia famiglia.

#8 Vacanza: escursione o spiaggia?

D’estate preferisco la spiaggia, dato il caldo. In autunno vado volentieri a fare escursioni.

#9 Che cosa è più importante per te: il percorso o la vetta?

Il percorso: ci sono anche tante escursioni che non prevedono il raggiungimento di una vetta

 

Johann Strasser, soccorritore alpino

Johann Strasser

Johann Strasser

1# Che cosa rappresenta per te la montagna?

Stare in mezzo alla natura.

2# Meglio la montagna d’inverno o d’estate?

Non importa: che sia d’estate o d’inverno, le montagne sono sempre belle.

3# Quale colazione ti dà la giusta carica prima di salire sui monti?

La colazione che preferisco è pane, burro e marmellata (o miele).

#4 Cosa non può mancare durante un’escursione in montagna?

La bella stagione, gli amici e una foto una volta arrivati in cima!

#5 Che insegnamento di vita può trasmettere la montagna?

Soddisfazione e tranquillità.

#6 Quale esperienza ti ha segnato maggiormente?

Un forte temporale.

7# Preferisci andare in montagna da solo o in compagnia (e con chi)?

Preferibilmente in compagnia di mia moglie.

#8 Vacanza: escursione o spiaggia?

Meglio escursione.

#9 Che cosa è più importante per te: il percorso o la vetta?

Sono entrambi importanti!

 

Ringraziamo di cuore Klaus Manzl e Johann Strasser per la chiacchierata, ma soprattutto per il loro instancabile impegno sulle montagne.

Per ulteriori informazioni sul soccorso alpino austriaco, consultare il sito https://bergrettung.at.